IL SIGNIFICATO SIMBOLICO DEL CAPELVENERE

Significato simbolico del Capelvenere

Adiantum capillus-veneris è il nome scientifico del Capelvenere, una felce della famiglia delle Adiantaceae.
A prima vista può apparire come una pianta comune ma, osservandola bene, si nota la sua natura di felce: voltando la pagina delle foglie si vedono i sori, gli organi che producono le spore.

Prima di parlare del significato simbolico del Capelvenere, è importante fare un’introduzione riguardante le sue caratteristiche botaniche e i luoghi in cui vive. In questo modo sarà più semplice comprenderne la simbologia.

Inoltre, se vuoi approfondire la simbologia generale delle felci, a fine pagina trovi il link all’articolo specifico che ho scritto.

Introduzione botanica

Il Capelvenere (o LA Capelvenere se sott’intendiamo “la felce” Capelvenere) è una piccola pianta con foglie arrotondate, che presenta una struttura delicata ed esile, ma resistente all’azione dell’acqua. È sempreverde e ha un piccolo apparato radicale a rizoma.

Cresce nei luoghi umidi, generalmente vicino a sorgenti d’acqua: il Capelvenere ama stare tra le rocce bagnate, spruzzate dall’acqua di un ruscello o di una fontana.

È una tipica felce del sottobosco, non supera i 35 cm di altezza e con gli anni assume un portamento ricadente.

Come coltivare il Capelvenere

Questa bellissima felce ama le zone ombreggiate, con luce leggera e soffusa. Per capire se il Capelvenere ha il giusto grado di luminosità basta osservare la colorazione delle sue foglie: quando la luce è troppa diventano gialle, quando invece è poca diventano verde scuro.

Ecco quindi che, se volessimo coltivare il Capelvenere in giardino, bisogna collocarlo in una zona ombrosa e umida. La posizione ideale sarebbe accanto a laghetti ombreggiati, pozzi o ruscelli.

L’ideale poi è accostarlo a piante dalle esigenze simili: Hosta, Alchemilla, Astilbe, Heuchera, Lamium.

La coltivazione del Capelvenere è molto diffusa soprattutto come pianta da interno. Il requisito principale è garantirle frequenti annaffiature e vaporizzazioni d’acqua: bisogna ricrearle il suo habitat naturale!

Per mantenere un buon grado di umidità ambientale si può quindi mettere dell’argilla espansa nel sottovaso: mantenendola costantemente bagnata, l’acqua evaporerà e favorirà la crescita in salute della felce.

Per quanto riguarda l’esposizione, l’ideale è posizionare il suo vaso in prossimità di finestre esposte a est: una buona illuminazione al mattino filtrata da una tenda leggera e chiara (quindi senza i raggi diretti del sole) le garantisce il giusto grado di luce.

Anche in casa, così come in giardino, è buona cosa sistemarla accanto a piante con esigenze simili (le stesse che ho indicato sopra): sarà di aiuto allo sviluppo della pianta e creerà un ambiente esteticamente piacevole.

Proprietà del Capelvenere

In fitoterapia si utilizzano principalmente le parti aeree.

Al Capelvenere vengono riconosciute proprietà benefiche per i capelli: ossigena i follicoli piliferi, rallentando e combattendo la caduta dei capelli.

Tra le altre proprietà curative attribuite a questa felce, c’è quella di liberare le vie aeree,  agendo come emolliente, decongestionante, espettorante e astringente.

Il Capelvenere allevia quindi anche i disturbi provocati dalle allergie primaverili.

Forme e texture

Sicuramente questa felce è molto apprezzata principalmente per la bellezza del suo fogliame.

Se si osservano attentamente le sue fronde, si nota che sono composte da piccole foglie dalla forma particolare. Molto sottili e delicate, hanno un margine frastagliato e sono unite tra loro mediante sottili filamenti scuri (quasi neri), che spiccano molto tra il fogliame verde brillante.

Il suo colore vivace, in unione con l’aspetto leggero e vaporoso, conferisce un tocco di eleganza a qualunque ambiente!

Il significato simbolico del Capelvenere

Partiamo proprio dal suo nome latino: Adiantum capillus-veneris le fu attribuito in quanto il suo delicato fogliame ricorda i capelli di una dea.

Simboleggia l’intangibilità: sempre ricollegandoci al nome latino, fu detta Capillus Veneris perché l’acqua non la bagna e, anche se vi è immersa, ne esce sempre asciutta, quasi fosse intangibile come la dea.

Un altro significato simbolico del Capelvenere è quello di mistero: poiché questa felce cresce spesso vicino alle aperture dei pozzi, questo significato simbolico si ricollega ai segreti che pochi possono conoscere. Rimanda a quelle verità che, come si dice, si trovano in fondo ai pozzi e che il Capelvenere, pur conoscendoli, non li riferisce a nessuno.

Ecco quindi che, ripensando al suo habitat naturale e all’estetica, il Capelvenere simboleggia la bellezza semplice e misteriosa, la modestia, la discrezione e il segreto.

L’elemento acqua

Ogni pianta è associata a uno dei 4 elementi (i 4 elementi Aristotelici: terra,acqua, fuoco e aria) e, grazie alla prevalenza di uno di questi elementi nella pianta, si può comprendere meglio la sua valenza.

Ora, grazie a tutto quello che ti ho raccontato sul Capelvenere, avrai già in mente quale elemento è associabile al Capelvenere.

Esatto, l’Elemento Acqua!

Questo elemento è abbinato alla foglia, al femminile e allo Yin.

Le piante dell’Elemento Acqua addolciscono, curano e sfiammano: rileggi il paragrafo relativo alle proprietà del Capelvenere e vedrai che c’è corrispondenza!

Le parole-simbolo di questo elemento sono: ascolto, cura, comprensione, calma, delicatezza, empatia, flessibilità, introspezione.

Pensa al Capelvenere, immaginalo in un bosco accanto a un ruscello. La luce delicata del sole filtra attraverso le fronde degli alberi. Non trovi che le parole-simbolo che ho elencato siano qualità che corrispondono perfettamente a questa felce?

Vista la nostra connessione con la natura, anche per noi esseri umani i 4 elementi hanno un ruolo importante nella nostra vita.

Se il tuo Elemento Acqua è equilibrato ti trovi in questa situazione:

  • sei sensibile, empatica e intuitiva
  • stai vivendo un momento di serenità e tranquillità interiore
  • sei in grado di gestire le situazioni difficili
  • non hai difficoltà a perseguire i tuoi obiettivi con determinazione

Qualora invece il tuo Elemento Acqua presentasse uno squilibrio:

  • ti trovi in un momento di difficoltà in cui lotti con le tue emozioni
  • non riesci a entrare in contatto con i tuoi bisogni più profondi
  • ti senti sfiduciata

Per riportare l’equilibrio dovresti svolgere delle attività a contatto con la natura.
Trascorri tempo all’aria aperta, cammina a piedi nudi su un prato, raccogli foglie, erbe o fiori. Risveglia la tua sensorialità facendo semplici esercizi all’aperto.
Essendo la Natura una grande maestra, è importante imparare da essa le strategie per migliorarci e sentirci meglio!

Ecco il link all’articolo sul Significato Simbolico della Felce e sarei felice se tu mi raccontassi, nei commenti qui sotto 👇, se hai trovato analogie con il Capelvenere e i suoi simbolismi. Ti leggo con piacere!



Condividi questo articolo

2 pensieri su “IL SIGNIFICATO SIMBOLICO DEL CAPELVENERE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.