Piante e Spazi

PIANTE DA INTERNO Ep.3

Eccoci con il terzo episodio delle “Piante da Interno“! Qualora ti fossi perso il primo episodio, lo puoi trovare qui e il secondo episodio qui.

Ti ricordo questa introduzione fondamentale, riguardo il benessere derivante dall’avere e dal coltivare le piante, anche nei luoghi chiusi in cui viviamo o lavoriamo:

arredare la casa o gli ambienti di lavoro anche con le piante può essere molto piacevole, divertente ma soprattutto salutare.

Innanzitutto ecco tre buoni motivi per avere qualche pianta (quindi non necessariamente una foresta pluviale tipo Biosfera di Renzo Piano!) negli ambienti in cui viviamo o trascorriamo molte ore:

assorbono l’anidride carbonica e rilasciano ossigeno (sì, esatto, quella cosuccia da poco che alimenta la respirazione ed è quindi indispensabile alla vita…!)

neutralizzano i COV, cioè quei maledetti composti chimici volatili contenuti nei nuovi arredi, nei rivestimenti murali, nelle apparecchiature per ufficio come per esempio le fotocopiatricici

regalano buonumore e una sensazione di realizzazione personale grazie al loro sviluppo, alle loro fioriture e al prendersene cura

Negli spazi chiusi ovviamente le piante vivono in condizioni svantaggiate rispetto al loro habitat naturale: quantità di terra limitata, recipienti di dimensioni ridotte, luce troppo forte o troppo debole, atmosfera troppo secca, ecc. Ci sono però molte specie che, seguendo delle semplici accortezze, crescono bene anche all’interno. Ogni pianta ha ovviamente delle esigenze specifiche ma, in generale, ricordati questi due suggerimenti:

Innaffiale con acqua tiepida/temperatura ambiente

 ◆ Mantieni una temperatura indoor tra i +15° e i +20°

Oggi quindi ti faccio conoscere altre tre specie che potrai tenere in casa o in ufficio: queste tre sono molto particolari e creano geometrie di forme e colori molto belle e, perchè no, di arredo per i tuoi spazi. Prenditi il tempo necessario per capire se ti possono piacere e se si possono adattare alle caratteristiche delle stanze in cui vorrai collocarle; ti suggerisco anche di fare un salto in un vivaio per guardarle dal vivo.


ATTENZIONE A QUESTI SIMBOLI:

← La pianta potrebbe essere velenosa per i nostri amici animali

Via libera! La pianta non è pericolosa per i nostri amici animali! →

PRESTARE SEMPRE E COMUNQUE MOLTA ATTENZIONE CON GLI ANIMALI


☘ AECHMEA FASCIATA

 
Questa pianta, originaria del Centro e Sud America, raggiunta la maturità fa nascere un’infiorescenza rosa, bella e vistosa al centro della rosetta di foglie spinose e rigide. A sua volta, da questa infiorescenza, emergono piccoli fiori prima azzurri poi rossi. E’ una pianta che cresce molto bene in casa e che conferisce personalità agli ambienti. Tienila lontana dalle correnti d’aria!

Tre tips per coltivarla:

Fai sì che la temperatura dell’ambiente non scenda sotto i 20 °C

Tienila in una posizione luminosa ma al riparo dai raggi diretti del sole

Tra un’inaffiatura e l’altra lascia asciugare la superficie del terriccio



EUPHORBIA TIRUCALLI

Credo che la particolarità e bellezza di questa specie di Euphorbia stia proprio nei suoi fusti spogli, lisci, semplici e cilindrici. Sono di un bel verde brillante e sembrano tante piccole matite. E’ una pianta molto essenziale, adatta ad ambienti semplici. In natura può raggiungere anche i 10 metri di altezza, ma se coltivata in vaso raramente supera i 150 cm.


Tre tips per coltivarla:

☑ Rinvasala ogni due anni, in un vaso di una misura in più

☑ Tienila in una posizione molto luminosa (in inverno tienila lontana dai termosifoni)

☑ Tra un’inaffiatura e l’altra lascia asciugare il terriccio




ALOCASIA X AMAZONICA

Questa pianta sicuramente non passa inosservata per le sue grandi foglie a forma di freccia, con nervature chiare che ne delineano la trama. Questa pianta costituisce un valido elemento di arredo per i tuoi ambienti, grazie alle sue fogliolone lunghe fino a 60 cm e larghe fino a 30 cm e grazie alle belle nervature. Mi raccomando, in inverno, non far scendere la temperatura al di sotto dei 13 °C!


Tre tips per coltivarla:

☑ Non ama il sole diretto

☑ La temperatura ideale per la sua crescita è tra i 18°C e i 27°C

☑ Vuole un alto livello di umidità quindi appoggia il vaso su di uno strato di argilla espansa, da tenere sempre bagnata

Condividi questo articolo

3 pensieri su “PIANTE DA INTERNO Ep.3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *